Font Size

SCREEN

Direction

Menu Style

Cpanel

Con la Guida in Giardino

Alla scoperta dei Giardini La Mortella con i tour guidati.

I Giardini La Mortella in collaborazione con Platypus Itinerary, sono lieti di presentare un nuovo servizio per il pubblico, che va ad arricchire l’offerta delle modalità di visita dei giardini stessi.

Infatti per l' ESTATE 2014 anche i visitatori che non facciano parte di un gruppo organizzato, ma abbiano voglia di approfondire la conoscenza del giardino, potranno prenotarsi per partecipare ad un tour guidato ai Giardini La Mortella.

Attraverso i racconti e le spiegazioni delle guide, il visitatore apprenderà la storia d'amore che ha portato alla nascita di questo luogo magico, le vicende esistenziali ed artistiche dei coniugi Walton, aneddoti e curiosità sullo sviluppo della proprietà, i nomi e le origini delle magnifiche piante provenienti da ogni angolo del pianeta, i delicati fenomeni naturali ed i complessi equilibri che governano la vita del giardino.

La vista guidata verrà effettuata nei seguenti giorni:
Giovedì alle ore 16:00 e Domenica alle ore 10:00.

Il costo è di € 12,00 per l'ingresso, e di € 5,00 per il servizio guida.

Il percorso durerà circa 2 ore e mezzo.

Per ulteriori info e per prenotare la visita è possibile chiamare i seguenti numeri:
- Giardini La Mortella tel. 081-986220
- Platypus Itinerary tel. 081-990118

Presentazione del Festival estivo 2014 delle Orchestra Giovanili al Teatro Greco

L’ottavo Festival delle Orchestra Giovanili alla Mortella si inaugura il 26 giugno 2014 con il New Talents Jazz Ensemble, un complesso romano che si esibirà per la prima volta ad Ischia in una formazione Big Band. Il gruppo è formato esclusivamente da ragazzi dai 19 ai 26 anni di età e rappresenta una realtà inedita nel panorama italiano, usualmente popolato di orchestre jazz di età mista. Ricchezza della band è l'eterogenea provenienza dei ragazzi da diverse regioni d'Italia ma soprattutto l'entusiasmo e la freschezza che solo le leve più giovani possono conferire a questo tipo di iniziative. Il progetto nasce da un'idea di Mario Corvini, che dirigerà la band nella serata ischitana.  Il programma presentato è una celebrazione della musica di Duke Ellington, il sommo jazzista scomparso 40 anni fa. Detto “Duca” per le sue maniere raffinate, questo mostro sacro del jazz , pianista, compositore e direttore d’orchestra, in oltre 50 anni di carriera si esibì in ben 20 mila performance, conquistò 13 Grammy Awards, un Premio Pulitzer, la Medaglia d’oro presidenziale del presidente degli Stati Uniti Lyndon Johnson, la Legione d’Onore francese, oltre ai dottorati honoris causa dalle prestigiose Università di Howard e Yale. I suoi brani più celebri sono oramai universalmente noti e ne fanno uno dei più prolifici e popolari compositori del XX secolo.

La settimana successiva si cambia secolo e atmosfera: verrà infatti presentato il 3 luglio dalla Compagnia del Conservatorio “Luisa D’Annunzio” di Pescara, in forma semiscenica, il  Don Pasquale, opera buffa in tre atti di Gaetano Donizetti, considerata il gioiello dell’opera comica ottocentesca,  rappresentata la prima volta a Parigi nel 1843 . Donizetti, ormai giunto al culmine della celebrità (aveva già composto le sue opere più famose come Anna Bolena, Elisir d’amore, Lucia di Lammermoor), decise di comporre il Don Pasquale dopo aver letto per caso un vecchio libretto di Angelo Anelli. La storia vuole che l'opera sia stata composta in soli undici giorni ma è probabile che in questo periodo siano state composte "solo" le linee vocali e che l'orchestrazione abbia invece richiesto altro tempo. L'azione si svolge a Roma, agli inizi dell'800. Con Don Pasquale, il compositore  firma la sua ultima incursione nel comico affrontando   il consolidato cliché dell'anziano alle prese con una giovane da cui viene immancabilmente raggirato, ma allo stesso tempo  svincolandosi dagli stereotipi di tradizione settecentesca, per  una più complessa analisi della dimensione umana.  L’opera verrà presentata, dai talentuosi allievi del conservatorio di Pescara, già noto al pubblico della Mortella, diretti da Roberto Molinelli per la regia di Zenone Benedetto.

Con l’appuntamento del 10 luglio la Fondazione William Walton conferma il proprio impegno nel promuovere il valore etico e sociale della musica, già esaltato nel 2013 con il successo indiscusso ed il forte impatto emotivo dell’ Orchestra Giovanile di El Salvador, collaborando con “Emma for peace” un progetto che unisce istituzioni musicali, università e organizzazioni filantropiche del Mediterraneo e del Medio Oriente  per fare musica e parlare di pace. Un’orchestra d’archi inglese, il “12 ensemble”,  segnalata con critiche calorosissime dalla stampa ed il pubblico in vari festival britannici, accoglie il violinista siriano Maias Alyamani,  musicista impegnato, con EMMA for Peace, a portare all’attenzione del mondo la difficile situazione  del suo paese. Il programma di musiche spazia dalla Venezia del settecento ad un esempio trascinante  di musica  per violino che celebra l’incontro tra oriente ed occidente, Longa Nahawand, in prima assoluta italiana. Si tratta di un  brano di chiare influenze gitane  elaborato da Maias Alyamani nel solco di una vivace tradizione orientale e presentato al mondo da Gidon Kremer (considerato da molti il più grande violinista vivente) nel 2012. Chiuderà la serata uno dei brani più amati di William Walton, nostro genius loci e padrone di casa: la Sonata per archi.

Anche l’ appuntamento del 17 luglio offre una opportunità musicale imperdibile:  per la prima volta arriverà ad Ischia una giovane orchestra da Israele, paese in cui l’attenzione per la musica classica coniugato all’impegno per la pace sono oramai  una tradizione affermata. L’orchestra Jerusalem Academy of Music and Dance, diretta da Michael Klinghoffer si presenta in Italia con una violinista di eccezione proveniente da Taiwan: Pei-Wen Liao, borsista alla Juiliiard School statunitense e acclamata già dall’età di 13 anni, esibitasi in molti paesi con orchestre importanti - New York, in Cina, in Russia, Giappone, a Padova e oltre. Alla Mortella eseguirà uno dei concerti per violino ed orchestra più amati del repertorio romantico, quello di Bruch, suonando un meraviglioso Stradivarius concesso dalla Chi-Mei Foundation di Taiwan. La serata spazia dall’Italia di Rossini all’Israele di Moshe, per chiudere sulle note della grande tradizione sinfonica tedesca.

L’appuntamento  tra il Teatro Greco e le percussioni, che avviene a cadenza biennale,  raccoglie consensi ed appassionati ad ogni nuova performance. Quest’anno  il 24 luglio salutiamo il ritorno di un gruppo di strepitosi percussionisti, già noti  da anni al pubblico ischitano, l’ Ensemble di Percussioni “Blow Up” che questa volta introduce anche alcuni giovanissimi allievi del Conservatorio di Santa Cecilia a Roma. Tra le musiche di Walton arrangiate per il pulsare degli strumenti ritmici, e Terry Riley a colloquio con Silence=Death di Francesco Filidei, sarà un trionfo di ritmo e colori timbrici. Col palco felicemente invaso dai marimba, vibrafoni, batterie e campane, lo spettacolo e la qualità musicali sono assicurati.

La stagione 2014 del Teatro Greco si conclude il 31 luglio con una grande serata. Per la prima volta si presenta ad Ischia la più famosa compagine giovanile d’Italia, l’Orchestra Giovanile Italiana della Scuola di Musica di Fiesole, diretta da Nicola Paszkowski. Sostenuta dal riconoscimento da parte del Maestro Abbado poco prima della sua scomparsa, l’ O.G.I di Fiesole presenta un programma trascinante. Il concerto apre con una delle più amate composizioni romantiche per grande orchestre, la 5° sinfonia di Tschaikovskij, con ben 70 giovani e giovanissimi sul palco. Proseguendo una felice tradizione che ha visto negli anni grandi solisti da fama mondiale (che includono Natalie Clein, Luigi Piovano, Enrico Fagone, e Mariostefano Pietrodarchi accompagnarsi alla Mortella alle orchestre giovanili, per sottolineare il proprio apprezzamento per il progetto portato avanti dalla Fondazione William Walton,  anche quest’anno un musicista giovane, ma affermato a  livello mondiale, ha voluto aggregarsi alla formazione giovanile fiesolana. Lo strepitoso trombettista Marco Pierobon proporrà le accattivanti note jazzistiche di Gershwin nella sua Rhapsody in Blue e nella suite Porgy and Bess, che ha reso celebre nel mondo dell’opera lo spiritual e la musica folk nera.

I concerti delle orchestre giovanili saranno tenuti all’aperto nello splendido Teatro Greco nel mese di giugno per concludersi il 31 luglio, ogni giovedì alle ore 21.00.

E' disponibile la locandine in formato PDF:
- Concerti di ensemble e orchestre giovanili (Teatro Greco) - Stagione 2014


Ingresso Concerto
    ◦    € 20,00 - Intero
    ◦    € 15,00 - Ridotto*
          ▪    Ragazzi fino 18 anni;
          ▪    Adulti oltre 70 anni;
          ▪    Residenti dei Comuni di Isola d'Ischia;
          ▪    Titolari delle carte convenzionate (Touring, FAI, Il Quadrante);
          ▪    Accompagnatore  di disabili motori e non vedenti.
    ◦    € 10,00 - Gratuito
          ▪    Bambini da 2 a 12 anni
               *
* E' sconsigliato l'ingresso al concerto di bambini di eta inferiore a 2 anni.
    ◦    € 0,00 - Gratuito
          ▪    Disabili con attestato di invalidità oltre 51%
               *
* E' consigliabile riservare il posto 30 minuti prima del concerto.


Per prenotazioni si prega di compilare seguente modulo dalla pagina del calendario - QUI

o consultare il nostro sito web: www.lamortella.org

Vi auguriamo buon ascolto ed una piacevole serata.

Dott.ssa Caroline Howard
Direzione artistica Teatro Greco,
Fondazione William Walton e La Mortella.

Acquerello-alla-Mortella-di-Rita-Stirpe-11-17-aprile-2014

La PITTURA BOTANICA entra ai Giardini La Mortella

Tra le iniziative del 2014 un suggestivo corso di pittura per fermare nel tempo le splendide fioriture di uno dei giardini più belli al mondo.

Sarà una stagione 2014 ricca di attività per i Giardini la Mortella, splendida tenuta affacciata sulla baia di Forio d'Ischia e nido d'amore di Sir William Walton e di sua moglie Susana. La Mortella dal mese di Aprile riaprirà con regolarità al pubblico; ripartono allo stesso tempo le iniziative culturali e musicali che da sempre contraddistinguono lavoro della Fondazione Walton, che si occupa della cura del giardino ed organizza molteplici attività culturali in Italia e all’estero.

Dall' 11 al 17 Aprile la Mortella sarà teatro di una suggestiva ed affascinante esperienza pittorica, grazie al coinvolgimento di una delle più apprezzate artiste italiane in tema di pittura botanica. Si tratta del corso "Acquerello botanico alla Mortella" ispirato alla natura, tenuto dalla pittrice Maria Rita Stirpe. (http://www.mariaritastirpe.it/)

Le sue opere sono presenti in molte collezioni pubbliche, nazionali e internazionali ed alla sua attività artistica ha affiancato una intensa attività didattica, con lo scopo di condividere con altri passioni e conoscenze acquisite nel tempo, e contribuire alla riscoperta di un genere artistico che ha radici antichissime ed è storicamente in equilibrio tra arte e scienza.

Ai Giardini la Mortella – dove la fonte d’ispirazione non mancherà! - gli appassionati potranno fissare su carta le meravigliose fioriture del giardino che in Primavera offrono colori e sfumature da incanto oltre all’emozione di immergersi nel cuore di questo giardino pieno d’amore.

Del resto è proprio una grande storia d’amore quella custodita dai Giardini La Mortella, nido di Sir William Walton uno dei più importanti musicisti inglesi del Novecento e di sua moglie Susana, che nel 1949 scelsero Forio nell’isola di Ischia quale luogo in cui dimorare. L’impianto originario della Mortella – che in dialetto napoletano vuol dire “mirto divino” - fu disegnato dal noto architetto paesaggista britannico Russel Page che nel ’56 venne chiamato ad Ischia da Lady Walton. Page provvide ad integrare il Giardino nelle pittoresche formazioni rocciose di origine vulcanica tipiche dell’Isola d’Ischia e lo arricchì con fontane, piscine, corsi d’acqua che hanno favorito la coltivazione di una superba collezione di piante acquatiche come il papiro, il fior di loto e le ninfee tropicali.

Tra le particolarità vi è la Serra Tropicale “Victoria House” dove è coltivata la ninfea gigante Victoria Amazonica. La vasca in cui cresce è dominata dalla “Bocca” una grande scultura realizzata da Simon Verity e che riproduce la maschera presente nella scenografia di una delle opere musicali più note di William Walton: Façade.

Oggi La Mortella non è solo un giardino che riunisce preziose specie floreali ed arboree provenienti da tutto il mondo tropicale ma anche un luogo dove natura e musica si fondono in un connubio perfetto. Ogni anno vengono organizzate tre stagioni concertistiche: due dedicate alla musica da camera (in primavera e in autunno) ed un’altra alle Orchestre Giovanili nei mesi estivi. La Mortella sarà visitabile e aperta al pubblico dal prossimo 1 Aprile nei giorni di Martedì - Giovedì - Sabato e Domenica dalle ore 9.00 alle ore 19.00.

La professionalità dell’organizzazione, la sicura intuizione artistica e l’eccellente livello delle performance musicali fanno delle stagioni musicali un appuntamento di grande richiamo ed uno dei punti di forza dell’offerta culturale dell’Isola d’Ischia.


Per informazioni e prenotazioni:


Maria Rita Stirpe
cell: +39 333-2584517
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Presentazione della stagione musicale primavera-estate 2014

Il prossimo weekend 5-6 aprile vedrà l’avvio della nuova stagione concertistica 2014 della Fondazione William Walton alla Mortella che, come ormai da tradizione, verrà inaugurata dagli studenti del Royal Welsh College of Music and Drama di Cardiff, istituzione musicale gallese molto cara a Lady Walton, la straordinaria Signora fondatrice dei Giardini La Mortella e mecenate per tanti giovani musicisti nel nome del marito, il grande compositore inglese sir William Walton. Susana Walton ci ha lasciato ormai 4 anni fa, ma nel suo nome e nel suo ricordo continua a svolgersi tutta la lunga serie di concerti di musica da camera e di orchestre giovanili, che dal mese di aprile fino all’ultimo weekend di ottobre 2014 vedranno coinvolti giovani e giovanissimi studenti di musica provenienti da prestigiose Scuole italiane ed internazionali e vincitori di importanti competizioni internazionali con cui la Fondazione intesse rapporti ormai da molti anni.

Questo Festival è sicuramente un appuntamento importante per gli amanti della musica ospiti dell’isola d’Ischia, festival dove si possono ascoltare e scoprire nuovi talenti e vivere intense emozioni in uno dei giardini esotici più belli d’Italia e del mondo, dimora di uno dei musicisti più importanti dello scorso secolo.

Le nazionalità dei giovani interpreti saranno, come sempre, le più diverse, comprendendo anche quest’anno musicisti italiani, inglesi, russi, tedeschi, coreani, giapponesi, mentre il repertorio dei concerti da essi proposto spazia in ogni epoca e stile, dal barocco al romantico al contemporaneo, con un’offerta di programmi variegati ed interessanti.

Grande rilievo sarà come sempre dato al pianoforte con l’esibizione di giovani, valentissimi pianisti solisti, pluripremiati in prestigiose competizioni pianistiche; non mancheranno duo pianistici per 2 pianoforti, il giovanissimo duo russo Antonova-Merkuleyeva e il duo Georgievskaya-Schwan e saranno queste occasioni per vedere e ascoltare nella Sala entrambi i 2 magnifici pianoforti Steinway, patrimonio della Fondazione Walton: è molto raro poter ascoltare lo splendido repertorio per 2 pianoforti per la difficoltà di reperire 2 strumenti di uguale valore, e la Fondazione Walton è molto felice di poter offrire al suo affezionatissimo pubblico la possibilità di ascoltare anche questa importantissima letteratura, offrendo contemporaneamente ai giovani musicisti la possibilità di esibirsi in concerto in repertori così inusuali. Sono inoltre previsti concerti per archi con lo straordinario violinista inglese Ben Baker, vincitore del Windsor String Competition 2013, uno dei concorsi più importanti in Gran Bretagna dedicato agli archi e con gli allievi del M° Salvatore Accardo della prestigiosa Fondazione Stauffer di Cremona. Da quest’anno anche gli studenti dell’Accademia internazionale di Nizza si esibiranno alla Mortella in duo violino e pianoforte, e inoltre nel mese di luglio avremo il ritorno del chitarrista napoletano Francesco Scelzo, che eseguirà le Bagattelle per chitarra di William Walton, uno dei pezzi più straordinari e complessi mai scritti per questo strumento.

I concerti di musica da camera si terranno tutti nella Recital Hall dei Giardini La Mortella ogni sabato e domenica da aprile a giugno alle ore 17, ed ogni domenica di luglio alle ore 17,30.

I concerti delle orchestre giovanili invece saranno tenuti all’aperto nello splendido Teatro Greco ideato e costruito da Lady Walton pochi anni prima della sua scomparsa: inizieranno nel mese di giugno per concludersi all'inizio di agosto, il giovedì alle ore 21, e vedranno alternarsi giovani ed entusiasti concertisti italiani ed inglesi.

Sono disponibili le locandine in formato PDF:
- Incontri Musicali (Musica da Camera) - Stagione Primavera-Estate 2014
- Concerti di ensemble e orchestre giovanili (Teatro Greco) - Stagione 2014


Ingresso Concerto
    ◦    € 20,00 - Intero
    ◦    € 15,00 - Ridotto*
          ▪    Ragazzi fino 18 anni;
          ▪    Adulti oltre 70 anni;
          ▪    Residenti dei Comuni di Isola d'Ischia;
          ▪    Titolari delle carte convenzionate (Touring, FAI, Il Quadrante);
          ▪    Accompagnatore  di disabili motori e non vedenti.
    ◦    € 10,00 - Gratuito
          ▪    Bambini da 2 a 12 anni
               *
* E' sconsigliato l'ingresso al concerto di bambini di eta inferiore a 2 anni.
    ◦    € 0,00 - Gratuito
          ▪    Disabili con attestato di invalidità oltre 51%
               *
* E' consigliabile riservare il posto 30 minuti prima del concerto.


Per prenotazioni si prega di compilare seguente modulo dalla pagina del calendario - QUI

o consultare il nostro sito web: www.lamortella.org

Vi auguriamo buon ascolto ed una piacevole serata.

Prof.ssa Carmelina Tufano
Direzione artistica Incontri Musicali,
Fondazione William Walton e La Mortella.

Riaprono i Giardini La Mortella - Martedì 1 Aprile 2014

Puntuali, con l’inizio della primavera, vengono aperti al pubblico i Giardini La Mortella nell’isola d’Ischia , lo splendido giardino esotico creato da Susana Walton su progetto di Russell Page a partire dal 1958. Il giardino, incastonato sul promontorio di Zaro con una splendida vista sulla cittadina di Forio, grazie ad un inverno sotto tutti gli aspetti eccezionalmente mite si presenta agli appassionati in una straordinaria veste lussureggiante, un vero inno al ritorno della bella stagione. Mentre le fioriture tardo invernali delle magnolie orientali volgono al termine è già possibile godere la prima fioritura delle esotiche bromelie, che punteggiano il giardino a valle, perdersi nella fragranza del delicato gelsomino indiano Jasminum polyanthus o dei primi agrumi,  immergersi nell'atmosfera tropicale della serra delle orchidee o della Victoria House, dove è in fiore lo sbalorditivo Strongylodon macrobotrys. Ancora una volta questo esotico parente del glicine, chiamato la "liana di giada" regala il prezioso dono dei suoi grappoli di fiori turchesi lunghi fino ad un metro, simili a gioielli. Ad attendere i turisti ci saranno anche i glicini e le camelie in fiore, che offrono al giardino a Valle un'atmosfera incantata, mentre il giardino in collina si copre di blu con le snelle spighe di fiori degli Echium che sembrano rivaleggiare con il mare di Forio che fa capolino ad ogni scorcio. Nel settore orientale del Giardino, vicino alla Casa Tai, gli aceri giapponesi schiudono il delicato fogliame simile a trine, mentre il passare del tempo è punteggiato dal ritmico battere della fontanella di bambù.


La musica ai Giardini La Mortella

Con la riapertura della Mortella riprendono anche gli appuntamenti con la musica e con i giovani talenti. Il primo concerto degli Incontri Musicali come di consuetudine accoglierà  gli studenti della Royal Welsh College of Music and Drama che presenteranno un repertorio per voce (Soprano) e pianoforte, includendo brani operistici italiani così come  alcuni brani di William Walton. 
Nel corso degli anni, la Fondazione William Walton e La Mortella ha stabilito rapporti di collaborazione speciali con scuole di musica prestigiose, tra le quali appunto il Royal Welsh College of Music and Drama, la Scuola di Musica di Fiesole, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli e la Chetam's school of Music di Manchester, con cui vengono organizzati corsi di musica residenziali e concerti. 
L’eccellente livello delle performance musicali fa delle stagioni musicali alla Mortella, un appuntamento di grande richiamo ed uno dei punti di forza dell’offerta culturale dell’Isola d’Ischia.
A partire dal mese di Giugno è invece attesa la stagione concertistica al Teatro Greco, dove ad essere protagonista sarà la musica sinfonica.


All’interno della struttura si trova un caratteristico Bar, dove prevedere una sosta per il pranzo o per degustare i selezionatissimi tè inglesi che Lady Walton amava scegliere durante i suoi numerosi viaggi.


I Giardini La Mortella resteranno aperti da martedì 1 aprile a domenica 2 novembre il martedì, giovedì, sabato e domenica, dalle 9 alle 19 (ultimo ingresso ore 18).

 

Ufficio Stampa Giardini La Mortella
Barbara Sabatini
Mobile +39- 335-6489853
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Presentazione al pubblico, a cura della prestigiosa Oxford University Press, l’ultimo volume della William Walton Edition

WILLIAM WALTON EDITION

REALIZZATA DALLA OXFORD UNIVERSITY PRESS LA RACCOLTA COMPLETA DELLE OPERE MUSICALI DI UNO DEI COMPOSITORI PIÙ AMATI D'INGHILTERRA

Un’edizione definitiva che rimarrà una pietra miliare nella bibliografia di Sir William Walton

E’ stata completata nel mese di Marzo 2014 dalla prestigiosa Oxford University Press la pubblicazione della William Walton Edition la raccolta critica e ragionata delle opere musicali di uno dei compositori più affermati del ‘900 e senz’altro tra i più amati d'Inghilterra. Il primo volume della William Walton Edition è apparso nel 1998 l'ultimo - il n.24 della serie - è previsto appunto per la fine di questo mese e comprenderà il catalogo ragionato di tutta l'edizione.

Ogni spartito è stato riveduto e corretto, confrontato con il manoscritto originale del compositore, con le precedenti edizioni, con le incisioni ed ogni altro materiale pertinente. Il risultato sarà un’edizione fondamentale e definitiva corredata da un ampio apparato di note critiche, che rimarrà una pietra miliare nella bibliografia di Sir William Walton.

Editor a capo di questo progetto, il musicologo e direttore d'orchestra David Lloyd-Jones, già direttore musicale di Opera North, che ha coordinato il lavoro di dozzine di musicologi ed esperti.

Per celebrare il completamento di questo progetto - che tanto stava a cuore all’eclettica e indimenticabile moglie argentina del compositore, Lady Susana Walton - la Oxford University Press ed il William Walton Trust il 27 Marzo hanno organizzato un concerto proprio ad Oxford dedicato alla musica di Sir William Walton.

In Italia la sua memoria è mantenuta viva dai meravigliosi Giardini La Mortella affacciati sulla baia di Forio d’Ischia, per anni nido di Sir William e di sua moglie Susana, che nel 1949 scelsero proprio l’isola verde quale luogo in cui dimorare. La Mortella - ritenuto dagli esperti tra i giardini più belli al mondo - riunisce specie floreali ed arboree provenienti da tutto il mondo tropicale e l’impianto originario fu disegnato dal noto architetto paesaggista britannico Russell Page.

La Mortella non è soltanto un’esplosione floreale ma anche un luogo dove natura e musica si fondono in un connubio perfetto. Ogni anno - per accompagnare il debutto musicale dei giovani virtuosi, come da volontà dello stesso Walton - vengono organizzate tre stagioni concertistiche: due dedicate alla musica da camera in Primavera e in Autunno ed un’altra alla musica sinfonica a Luglio-Agosto, che si svolge nello splendido scenario del Teatro Greco.

La professionalità dell’organizzazione, la sicura intuizione artistica e l’eccellente livello delle performance musicali fanno delle stagioni musicali un appuntamento di grande richiamo ed uno dei punti di forza dell’offerta culturale dell’Isola d’Ischia.

La Mortella è visitabile e aperta al pubblico dal 1 Aprile nei giorni di Martedì - Giovedì - Sabato e Domenica dalle ore 9.00 alle ore 19.00.

Maggiori info su: www.lamortella.org ed è possibile seguire i Giardini La Mortella anche su Facebook con un gruppo dedicato.
 

Giardini La Mortella
Ufficio Stampa
Barbara Sabatini
Cell: +39 335-6489853
Tel: +39 081-986220
Fax: +39 081-986237
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

IMG 6406-Web900

Novita' 2013 - Apertura straordinaria dei Giardini La Mortella in Inverno

Per la prima volta in assoluto durante l'autunno e inverno 2013/2014 sarà possibile visitare i Giardini La Mortella nella loro incantevole veste invernale.

I visitatori verranno accompagnati da competenti guide naturalistiche che racconteranno loro la meravigliosa storia dei giardini. Verranno a sapere di come il famoso compositore inglese William Walton si sia trasferito ad Ischia con la giovane moglie argentina Susana subito dopo la seconda guerra mondiale, di come la coppia abbia creato un giardino idilliaco dal nulla, e di come l'abbia lasciato ad una Fondazione per permetterne la continuità nel tempo. Conosceranno le storie dei musicisti, dei concerti, dei programmi artistici che la Fondazione sostiene, visiteranno il museo ed il teatro greco, si sorprenderanno davanti ai manoscritti degli spartiti ed al fantasioso teatrino delle marionette di Lele Luzzati.

Ma sopratutto le guide condurranno il visitatore ad esplorare gli aspetti più insoliti del giardino, portandolo a conoscere piante fino ad oggi rimaste ignote alla massa del pubblico che giunge alla Mortella in Primavera ed estate.

Contrariamente a quanto potrebbe pensare chi viene da climi diversi, in inverno La Mortella non va in stasi e non si spoglia; anzi è verdissima e rigogliosa, piena di fiori esotici e di allegri frutti colorati. Si potrà ammirare la suntuosa fioritura delle camelie, a partire dalle eleganti Camellia sasanqua, seguite dalle williamsi, le japonica, le reticulata; si sosterà sotto la smagliante fioritura della Bauhinia blakeana, l'albero “delle orchidee” di Hong Kong, aspirando il profumo degli agrumi maturi che si mescola con le fragranze delle più rare e delicate acacie australi. In tardo inverno sbocceranno le magnolie orientali dipingendo nel giardino a valle immagini fiabesche. La pergola della tea house sarà punteggiata da migliaia di grandi fiori a tromba della Solandra, detta “Copa de oro”, un mare dorato sullo sfondo verdissimo delle foglie lucide. La salita al giardino superiore, che permette di scoprire panorami sempre più spettacolari sul mare e la cittadina di Forio, sarà accompagnata dai fiori blu dei rosmarini che sottolineano, con cascate di rami profumati, le scalette ed i muretti a secco, e culminerà con le entusiasmanti fioriture della collezione di Aloe, che in inverno si illuminano di rosso, di giallo, di arancione. La macchia mediterranea, in pieno rigoglio grazie alla piogge autunnali ed alla stagione fresca, colorata dalle bacche di corbezzolo e di mirto, farà da sfondo alle stravaganti corolle delle piante australiane, come le Mimose, le Grevillee, le Banksie. Gli aceri giapponesi offriranno una fiammata di colore autunnale nel giardino orientale che circonda la casa Tai prima di perdere le foglie e lasciare il posto d'onore alle grafiche sagome dei bambù.
 
Una visita che lascerà il segno, alla scoperta di paesaggio pieno di suggestioni inaspettate e poetiche.

 

Solo per appuntamento

Per informazioni e prenotazioni 081-990118 oppure This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

You are here: Home News

Follow us on