Font Size

SCREEN

Direction

Menu Style

Cpanel

Da giovedi 27 giugno torna la Stagione Musicale Estiva al Teatro Greco.

Con l’arrivo dell’estate si arricchisce la proposta musicale dei Giardini La Mortella di Ischia: dopo l’avvio della stagione da camera durante i week end, torna anche quest’anno il calendario “sinfonico” che avrà inizio Giovedì 27 Giugno. I concerti/evento – rigorosamente di sera e en plein air - si svolgono nella suggestiva cornice del Teatro Greco che ha come quinte naturali la meravigliosa baia di Forio d’Ischia. Cinque gli appuntamenti – fino al 1° Agosto – che sapranno coniugare musica, teatro, cinema ed ovviamente ...napoletanità! Una stagione sempre nuova nelle intuizioni e nei generi musicali proposti.

Anche quest’anno in occasione del concerto inaugurale La Mortella renderà omaggio all’iniziativa “Torri in Festa, Torri in luce” manifestazione giunta alla terza edizione, ideata ed organizzata dalla Sovrintendenza di Napoli in collaborazione con l'Ordine degli Architetti di Napoli ed il Comune di Forio, per far conoscere il patrimonio storico-architettonico delle torri di guardia costruite nei primi decenni del 1500, che caratterizzano il centro storico di Forio. Per l’occasione le torri diventeranno "protagoniste" del concerto: speciali giochi di luce con effetti lasergrafici ne evidenzieranno la silouhette nelle ombre della sera e sarà possibile conoscerle e riconoscerle, ammirandole dalle gradinate del Teatro Greco in una suggestiva presentazione sottolineata dalla musica.

Appuntamenti del calendario 2013:

Concerto d’apertura giovedì 27 Giugno con l’Orchestre du College de Genève (Svizzera), che proporrà "Il Gatto con gli Stivali" di Cesare Cui, “Il Signore degli Anelli" di Howard Shore e un repertorio con musiche di Dvorak, Saint Saens, Marquez.

Sarà un inizio senz’altro scintillante grazie ai cento ragazzi talentuosi della città svizzera. L’orchestra sinfonica è diretta da ormai venti anni da Philippe Béran, un Maestro della divulgazione della musica classica in stile Leonard Bernstein che tiene concerti commentati in lingue in tutto il vecchio continente.

Giovedì 4 luglio, Ensemble of the Youth Symphony Orchestra of El Salvador, musiche salvadoregne, napoletane, di Piazzolla, Verdi, Granadino, Walton.

Con grande gioia La Mortella ospiterà per la prima volta un orchestra da camera de “El Sistema” Venezuelana, ormai famoso in tutto il mondo, soprattutto con l’orchestra Simon Bolivar. "Il Sistema" è un modello didattico ideato e promosso in Venezuela da José Antonio Abreu, che consiste in un’educazione musicale pubblica, diffusa e capillare, con accesso gratuito e libero per bambini e fanciulli di tutti i ceti sociali. In Italia l’Orchestra di Piazza Vittorio ha preso spunto proprio da questa esperienza. A Ischia i salvadoregni festeggeranno i centenari di Verdi e di Wagner e il nostro pubblico si divertirà con musiche e danze latino-americane.

Giovedì 11 luglio, Ottoni e Percussioni del Conservatorio di Perugia, dal Rinascimento al Jazz, direttore Massimo Bartoletti, musiche di Susato, Purcell, Piazzolla, Methney, Bartoletti, Morricone.

L’ormai consolidato appuntamento con le percussioni ai Giardini La Mortella, stavolta si propone arricchito da squilli di trombe, tromboni, corni e tube. Una serata a tutto tondo proporrà marce e ballate, dal classico e alle musiche da film, con musicisti della terra di Umbria Jazz che coinvolgeranno il pubblico con i colori del brass band e i ritmi del marimba.

Giovedì 18 luglio, Southbank Sinfonia e Bury Court Opera, da Eugene Onegin, di P. I. Ciaikovsky, direttore Simon Over, Tatiana - Illona Domnich, Onegin - Gerard Collett

Nel 2011 la Southbank Sinfonia riscosse un grandissimo successo con Rigoletto, presentando Ilona Domnich nel ruolo di Gilda definita  “di tale qualità da essere invidiabile anche nei grandi teatri d’opera” (Texas Opera House). Al suo recente debutto in Onegin in Inghilterrra il critico musicale del Guardian ha scritto della stessa soprano “è la Tatiana più avvincente che abbia mai visto; non di grandi gesti ma di attenzioni ai minimi dettagli, totalmente convincente, e con una voce di una bellezza disarmante e raffinata”. Quest’anno l’orchestra, con un cast di giovani eccezionali e diretto da Simon Over, ritorna con un opera lirica considerata la più bella dell’intero repertorio. L’Onegin di Ciaikovsky, tanto amato per i suoi balletti come Il Lago dei Cigni e Lo Schiaccianoci, ci offre una storia di amore semplice ma amara, con elementi classici quali il duello, il ballo, la lettera, la neve e la rivalità; sarà un’occasione da non perdere ai Giardini La Mortella.

Giovedì 25 luglio, As Cordas do Portugal (orchestra d’archi), direttore Martin André, musiche di Vivaldi, Mozart, Grieg, Arensky, Bartok.

All’avvio del Festival al Teatro Greco  anni fa Sir Neville Marriner volle dirigere un’orchestra d’archi inglese in una memorabile esecuzione di uno dei pezzi più amati di Sir William Walton: La Sonata per Archi. Quest’anno la composizione ritorna, stavolta in chiave anglo-lusitana. Martin André, figura di spicco per i musicisti giovanili portoghesi - che ha diretto di recente e con grande successo tutte le sinfonie e i concerti di Walton a Lisbona - porta alla Mortella un nuovo gruppo di soli archi, con musiche ad hoc per questo organico e di grande richiamo.

Giovedì 1 agosto, London Music Colleges Jazz Orchestra, cento anni di Big Band Jazz, con vocalista Phoebe Haines.

In chiusura il ritmo sale al massimo con un concerto di un genere musicale al quale Ischia porta particolare affetto: il Jazz. La strepitosa cantante torna con una Big Band. Una manciata di straordinari interpreti ritorna dopo il successo del CUJO - rimasto nel cuore degli amanti della musica dell’isola – portando alla Mortella - un ensemble nuovo composto dai migliori suonatori di jazz delle scuole di musiche londinesi e si esibirà in musiche che illustrano ed interpretano l’intera storia del Jazz.

Vi auguriamo buon ascolto ed una piacevole serata.

Direzione artistica Teatro Greco,
Fondazione William Walton e La Mortella.

You are here: Home News

Follow us on